A tutte sarà capitato di scegliere una taglia o un modello sbagliato di reggiseno: questo perché esistono diversi tipologie di seno, e conoscere la forma del proprio è il primo step per orientarsi nella scelta del modello giusto.

Il seno è una parte importante del nostro corpo, ma, come dimostrano diverse statistiche, la maggior parte delle donne indossa sia la taglia che il modello di reggiseno sbagliati. Per destreggiarsi nel variegato mondo del reggiseno il primo passo da compiere, e il più importante, è proprio capire che forma abbia il nostro seno: una volta imparato a conoscerlo, infatti, sarà decisamente più facile orientarsi!

Abbiamo individuato almeno 8 tipi di seno, con rispettivo reggiseno ideale. Voi a quale corrispondete?

Seno a campana

Il cosiddetto seno a campana corrisponde generalmente alle taglie più grandi ed è caratterizzato da una base leggermente più stretta di quanto non lo sia il seno, ed è come se si allargasse della parte bassa.

Il reggiseno adatto

REGGISENO SOFT CUP – SIELEI

Dato che questo tipo di seno è solitamente molto pesante è bene scegliere un reggiseno con una coppa grande, quindi niente balconcini, le spalline dovrebbero essere leggermente più larghe e più corte, per dare sostegno senza “tagliare” le spalle.

 

Seno east/west

Questa tipologia di seno si riferisce prettamente a quelle donne che hanno i capezzoli che “guardano” in direzioni opposte.

Il reggiseno adatto

FASCIA IMBOTTITA- SIELEI

Il modello ideale per questo tipo di seno è il push-up classico o i t-shirt bra, ovvero quelli con la fascia orizzontale un po’ alta e con le coppe non troppo scollate. Questo tipo di reggiseno fascia perfettamente, avvicinando le coppe tra loro ed evitando la fuoriuscita di parte del seno o della pelle nella zona ai lati delle ascelle, un segno tipico che indica modello o taglia sbagliata.

 

Seno distante

In questo tipo di seno i capezzoli “guardano” meno ai lati,  ma c’è abbastanza spazio tra le basi dei due seni.

Il reggiseno adatto

BALCONCINO LEPEL

In questo caso l’ideale è affidarsi ai balconcini e ai modelli con un po’ di stoffa strutturata sotto alle coppe, come corpetti e bralette che sostengono, avvicinano i due seni senza ottenere un effetto innaturale o rotolini di pelle ai lati.

 

Seno snello

È il seno, per intenderci, contrario della campana, quello che potrebbe assumere una forma triangolare il cui vertice punta verso il basso, dato che, in questo caso, proprio nella parte bassa, il seno si restringe. È tipico delle ragazze magre, che hanno poco seno.

Il reggiseno adatto

REGGISENO IMBOTTITO – LEPEL

Se avete questo seno il push-up in pieno stile “wonderbra” è decisamente quello che fa per voi: quello che prende il seno ai lati e risulta molto scollati, imbottito o no, questo sta a voi deciderlo. Attenzione però: diversamente rispetto a quanto molte pensano, non è affatto facile azzeccare la taglia giusta in caso di seno piccolo. Dovrete infatti stare molto attente a valutare la taglia della circonferenza del vostro busto (un numero), relazionata a quella della coppa (una lettera).

 

Seno atletico

Anche in questo caso parliamo di un seno piccolo, che però, a differenza degli altri tipi di seno già visti, vanta una buona muscolatura, essendo il seno tipico delle atlete. In questo caso il petto è più piatto, dato che i muscoli tendono ad allargare leggermente il busto e, senza un seno abbondante, questo sarà sostenuto proprio dall’”impalcatura muscolare”, risultando più distribuito sul petto.

Il reggiseno adatto

BRASSIERE ANATOMICA

Per l’allenamento, naturalmente,  i reggiseni sportivi sono i migliori, ma fuori dalla palestra, o dal campo di gioco, allora anche in questo caso il reggiseno ideale è la fascia anatomica.

Seno a goccia

Simile a quello a campana, il seno a goccia rispetto a questo ha una base più proporzionata alla taglia del seno, e di profilo risulta più pieno nella parte inferiore che in quella superiore, assumendo la classica forma leggermente a punta, o a “elfo”.

Il reggiseno adatto

REGGISENO PREFORMATO SIELEI

Anche per voi i t-shirt bra sono senza dubbio i migliori, se il seno non è troppo abbondante e volete un effetto naturale, mentre se il seno è molto abbondante preferite un push-up, sempre le spalline più larghe e leggermente più corte.