Sicuramente scorrendo su Instagram o Facebook ti sei imbattuto negli ultimi giorni in questa nuova challenge: un collage composto da quattro fotografie, rispettivamente per Linkedin, Facebook, Instagram e Tinder.

Ognuna delle quattro app ha la sua peculiarità, che si esprime proprio con un’immagine differente. Così, la composizione passa dalla fotografia di LinkedIn che sarà più professionale e seriosa  a quella di Tinder appositamente pensata per sedurre. Il meme, nato pochi giorni fa, ha già fatto il giro del mondo e si chiama #dollypartonchallenge. Il motivo? Tutto è nato dalla diva Dolly Parton, che per prima ha avuto l’idea di mostrare le sue quattro facce, ognuna per un social differente. La didascalia che accompagna la foto recita “Scegli una donna che possa essere tutto ciò”. Nasce quindi come una sorta di richiamo alle armi per le donne, che dovrebbero sentirsi libere di esprimersi in tutte le loro sfumature. L’immagine riporta quindi una Dolly Parton professionale, ritratta nella foto profilo LinkedIn, una per Instagram e per Facebook più informali, per terminare con l’immagine profilo sexy pensata per Tinder. Il meme è stato subito ripreso dalle star di tutto il mondo, da Miley Cyrus a Ellen DeGeneres. Partecipare alla sfida è facile e divertente, ecco come fare.

Ecco come fare il Dolly Parton Challenge

Per prima cosa scegli quattro tue foto : quella che metteresti su LinkedIn, più seria e professionale, una per Facebook, informale e rassicurante, una per Instagram, artistica, alla moda e particolare ed infine una super sexy pensata per l’app di incontri Tinder. Ricorda che ogni social ha le sue prerogative che dovranno trasparire dalle foto che scegli: solo così potrai far sorridere i tuoi follower e conquistarti il like.

Esistono tante app che ti permettono di eseguire facilmente collage con quattro fotografie, una di queste si chiama proprio “Collage di foto”. Puoi inserire le fotografie e associarle ai nomi dei diversi social. Dopo aver creare la composizione preparati a condividerla nel tuo profilo Instagram e non dimenticare l’hashtag ufficiale da inserire nella didascalia.